Vedi mappa
Filtrato per:
Punteggio
123456
Prezzo
€€€€€€€€€
Prenotabili online
Solo Smart Offer
27

Ristoranti a Lazise

Benvenuti nel primo comune d’Italia

Eh già, perché questo piccolo borgo affacciato sul lago di Garda, non è secondo a nessun’altra località italiana. Grazie ai privilegi concessi dall’Imperatore Ottone II, infatti, fin dal 983 può vantare il titolo di primo Comune libero d’Italia. Tutti gli altri, anche se più prestigiosi, debbono cedergli il passo. Ogni mese di maggio, l’evento viene rievocato con una tradizionale festa in costume, occasione di interesse storico per il turista curioso, ma anche di scoperta delle bellezze nascoste di Lazise e dei suoi ristoranti, più che dilettevoli all’occhio e al palato.

Trova ristoranti disponibili:
Ordina per:Prima i più conosciuti
  • Prima i più conosciuti
  • Prima i più apprezzati
  • Prima i più recensiti
  • Prima i più costosi
  • Prima i più economici

La Cantinetta

Bardolino
Italiano
5.0/625

Gallehus

Centro
Mediterraneo
5.8/611

La Veranda del Color

Bardolino
Gourmet
5.1/618
Stai cercando i migliori ristoranti vicino a te?

La Loggia Rambaldi

Bardolino
Italiano
5.4/67
Nuovo

Dal Pansa

Centro
Italiano
4.3/63

Ristorante Pizzeria La Porta

Bardolino
Internazionale
5.0/64

Al gabbiano

Bardolino
Italiano
5.5/62

Ristorante Antichi Sapori

Centro
Italiano
3.0/61

La Darsena

Dintorni
Italiano
1.0/61

Corte San Marco

Centro
Italiano
Nuovo

Trattoria Ca' Persiane

Cavaion Veronese
Italiano
Nuovo

Ca' Bosca

Centro
Italiano

Piccolo Doge

Bardolino
di Pesce
6.0/66

Cà Del Gusto

Dintorni
Italiano
6.0/62

Ristorante Pizzeria 2 Laghi

Centro
Italiano
6.0/61

Ristorante Casanova

Bardolino
Italiano
6.0/61

Ristorante Pizzeria L'altra idea

Centro
Italiano
5.0/61

Il Caminetto

Bardolino
Italiano
5.0/61

Le Ancore Della Bastia

Centro
di Pesce
4.5/62

Trattoria Pizzeria Franciscus

Bardolino
Italiano
4.0/61
  1. 1.

    Il lago di Garda visto da un ristorante di Lazise

    Il lago è il fulcro attorno al quale ruota il turismo lacisiense. A Lazise, un ristorante sulla spiaggia, il profumo lacustre, gli sport acquatici attraggono adulti e bambini in un’atmosfera di vacanza a tutto tondo. La vicinanza di parchi a tema, seducono i più giovani, mentre piacevoli passeggiate sul lungolago, e nelle calli del caratteristico borgo medievale, affascinano gli spiriti più romantici. La località offre scorci davvero pittoreschi e, dalle finestre di un ristorante di Lazise affacciato sul porticciolo, potrete appagare la vista, osservando barche a vela e l’eterno traffichio di pescatori senza tempo, tra il rutilare delle luci sul lago.
  2. 2.

    Il centro storico, tra il Castello Sforzesco e la Dogana Veneta

    A Lazise, ristoranti e caffetterie, boutique e negozi sportivi, vi attendono sotto i portici e lungo le stradine che si snodano per il centro storico. Il Castello è il simbolo del borgo: vi attende come il padron di casa nei confronti di un ospite illustre. La Piazza del Comune è il cuore dell’abitato, e il suo pavimento lastricato a mo’ di scacchiera le dà un’aria elegante e fuori del tempo. Più avanti, spicca la Dogana, uno degli edifici più importanti e solenni di Lazise, i cui ristoranti sembrano aver preso il posto degli antichi traffici.
  3. 3.

    Il pesce di lago: punto fermo nei ristoranti di Lazise

    Una caratteristica che accomuna i vari ristoranti di Lazise, è il menu a base di pesce di lago. Il luccio alla pescatora e il luccio in salsa alla Gonzaga, rappresentano due prelibatezze locali. Il primo, con capperi e peperoni verdi, vi sarà servito con polenta abbrustolita. L’altro, immerso in una salsa ricchissima di verdure, ve l’offriranno accompagnato da crostini di pane. Non lasciate Lazise e i suoi ristoranti, poi, senza aver degustato il famoso coregone, simbolo stesso della cucina locale.
  4. 4.

    Il Palo della Cuccagna: un salto nel passato

    Nel mese di luglio, dopo una cena al ristorante, a Lazise si può assistere a una curiosa festa popolare, quella del Palo della Cuccagna. La caratteristica consiste nel palo, che non è verticale, bensì orizzontale. Si tratta, infatti, del Cadenon, l’antico catenaccio che bloccava l’entrata del porticciolo: è lungo otto metri e viene appoggiato sull’acqua, previa abbondante cosparsa di grasso. I contendenti, divisi nelle quattro contrade del paese, debbono raggiungere la bandierina posta sulla sommità del palo e afferrarla. L’ilarità è assicurata. Lazise sembra avere un ristorante di riferimento per ogni evento: il divertimento si sposa sovente alla gastronomia.
  5. 5.

    Le specialità da assaporare ai ristoranti di Lazise

    Se venite a Lazise e pranzate al ristorante, non fatevi mancare le prelibatezze lacisiensi, preparate da sapienti mani della tradizione culinaria locale. Primo fra tutti, il celeberrimo risotto con la tinca. Poi, la zuppa di pesce di lago, che racchiude tutti i sapori e i profumi del garda. Gli antipasti sono a base di lavarelli, accompagnati da rucola, succo di limone e olio del Garda. Tra i primi, non va dimenticata anche le tradizionali trenette con uova di lavarello, una sorta di caviale di lago. Poi, bigoli con le sarde, tagliatelle con la carpa, sedanoni con la tinca e via sbizzarrendosi. Per gli amanti della carne, non mancano gustosi piatti di grigliata.
  6. 6.

    Quell’imperdibile festa dell’Ospite e dello Sport

    La festa dell’Ospite e dello Sport è un tradizionale appuntamento estivo che i ristoranti di Lazise infarciscono di gustose specialità gastronomiche. Tale avvenimento sociale, dura in genere tre giorni, e inizia con una simpatica marcia notturna. La staffetta tra genitori e figli preadolescenti è una delle tante gare che si intervallano con trattenimenti musicali. Si tratta di una festa che coinvolge soprattutto le famiglie e che offre ottime opportunità di divertimento e di socializzazione.
  7. 7.

    Quale vino degustare nei ristoranti di Lazise

    Le prelibatezze descritte sopra, vanno accompagnate naturalmente a pregiati vini DOC. I ristorante di Lazise rientrano in quelli toccati dalla famosa Strada del vino Bardolino, che percorre 80 km tra le bellezze lacustri e quelle di un entroterra non meno affascinante, tra pievi isolate, castelli e ville memorabili. La zona di produzione è quella del vino Bardolino e della sua versione rosata, Chiaretto.