Filtrato per:
Cancella tutti
Cucina: Enoteca
Punteggio
123456
Prezzo
€€€€€€€€€
Prenotabili online
Solo Smart Offer

12 Restaurants a Roma: Enoteca

Come scegliere la migliore enoteca di Roma?

Un’enoteca a Roma rappresenta la location perfetta per chi vuole organizzare una piacevole serata in famiglia o tra amici. I wine bar, al tempo stesso, costituiscono spesso una perfetta alternativa ai tradizionali ristoranti. Dislocati in zone diverse della città, le enoteche di Roma accolgono i propri ospiti in un contesto affascinante e ricercato. L’atmosfera rilassata e al tempo stesso frizzante rende i wine bar una soluzione ideale per chi vuole organizzare un aperitivo in comitiva oppure una cena romantica in coppia.

Trova ristoranti disponibili:
Ordina per:Prima i più conosciuti
  • Prima i più conosciuti
  • Prima i più apprezzati
  • Prima i più recensiti
  • Prima i più costosi
  • Prima i più economici
Nuovo

Brylla

Trieste
Italiano
Brylla

Wine Bar de' Penitenzieri

Vaticano/Borgo
Enoteca
Wine Bar de' Penitenzieri

Amaricante

Pigneto
Enoteca
Amaricante
Stai cercando i migliori ristoranti vicino a te?

Contrario Vineria Con Cucina

Centro storico
Italiano
Contrario Vineria Con Cucina

Tartineria Romana Creative & Chicfood

Parioli
Enoteca
Tartineria Romana Creative & Chicfood
Nuovo

Cavour 313

Monti
Italiano
Cavour 313

Enoteca 11 Massaciuccoli Wine Bar

Trieste
Enoteca
Enoteca 11 Massaciuccoli Wine Bar
Nuovo

Santovino

Campo de' Fiori
Italiano
Santovino
Nuovo

Perdincibacco

Centro storico
Pizzeria
Perdincibacco

Cul de Sac

Centro storico
Enoteca
Cul de Sac

Mimi e Coco

Centro storico
Enoteca
Mimi e Coco

Il Vino Del 99

Monteverde
Enoteca
Il Vino Del 99
  1. 1.

    Perché scegliere un’enoteca a Roma?

    Oltre a proporre un assortimento completo di vini bianchi e rossi, le enoteche di Roma portano in tavola i grandi classici della cucina locale. Serviti da esperti sommelier, i vini riescono a soddisfare anche i palati più esigenti; gli accostamenti, al tempo stesso, sorprendono e conquistano con un trionfo di sapori.
  2. 2.

    Dove trovare un'enoteca a Roma

    Dopo una romantica passeggiata a Villa Borghese o un tuffo nella storia lungo i Fori Romani, non c’è niente di meglio che un brindisi con un calice di vino bianco o rosso. Sono numerose le enoteche di Roma situate in tante zone della città. I locali dislocati nei pressi delle stazioni ferroviarie e degli aeroporti, ad esempio, sono perfetti per chi raggiunge la città con i mezzi pubblici. Che si tratti di una trasferta con i colleghi o di una vacanza di piacere, quindi, non mancano le opportunità per brindare in buona compagnia. In conclusione, è possibile trovare un’enoteca a Roma sia nei quartieri centrali sia nelle zone periferiche. Situate in posizioni facilmente raggiungibili, le enoteche di Roma rappresentano un punto di riferimento per chi ama la buona cucina, la vita notturna e ovviamente gli ottimi vini italiani e internazionali.
  3. 3.

    I migliori vini da portare in tavola

    Le migliori enoteche di Roma propongono innanzitutto un’ampia selezione di vini regionali: il Velletri, il Vignanello, l’Orvieto DOC, i vini dei Colli Etruschi. Vengono esaltate anche le eccellenze italiane, da quelle piemontesi a quelle pugliesi. Tra le tante proposte, è impossibile non citare il Barolo, il Nebbiolo, l’Amarone e la Valpolicella. Accanto a questi, inoltre, vengono serviti calici di ottimi vini francesi, come quelli della Borgogna, e gustosi champagne. Non mancano le etichette naturali e i vini biologici: la soluzione perfetta per gli ospiti gourmet che sono sempre attenti alla propria salute e alle scelte enogastronomiche. Le più fornite enoteche di Roma propongono una selezione di centinaia di etichette in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. Dalle bollicine ai vini rosati, in altre parole, non mancano alternative per una clientela eterogenea e sempre attenta alle novità.
  4. 4.

    Quale piatto abbinare?

    Nella maggior parte delle enoteche di Roma, vengono serviti taglieri di salumi e formaggi tipici del territorio. Crostini, mozzarelle di bufala e verdure, infatti, consentono di realizzare golosi accostamenti in un’occasione di uno sfizioso aperitivo. Non mancano, al tempo stesso, wine bar che portano in tavola primi piatti come veri e propri ristoranti. Nel menu, non mancano ovviamente i grandi classici della tradizione romana, dai tonnarelli alla carbonara. Chi vuole fermarsi per una breve pausa, perciò, può optare per la prima soluzione. Chi vuole organizzare una cena in compagnia, invece, può fare riferimento a un’enoteca di Roma che propone anche il menu di un ristorante.
  5. 5.

    Enoteche di Roma: come scegliere la migliore?

    Per individuare la migliore enoteca di Roma, possono essere presi in considerazione tantissimi aspetti. Innanzitutto, in base alla posizione in cui ci si trova, non sarà difficile individuare un locale situato nelle immediate vicinanze. In un secondo momento, è possibile considerare l’offerta del wine bar; dalle dimensioni del locale al menu proposto, i criteri di scelta sono diversi. Al tempo stesso, vale la pena di valutare l’atmosfera del locale romano: gli ambienti più vivaci e giovanili sono perfetti per una pausa tra amici; quelli più eleganti e ricercati soddisfano le esigenze di lavoratori e famiglie. La carta dei vini rappresenta ovviamente un importante criterio di selezione. Chi vuole assaggiare prodotti a chilometro zero, può fare riferimento a un’enoteca di Roma che serve grandi classici come il Frascati, i vini dei Castelli Romani o il Merlot di Aprilia. Chi vuole sperimentare le eccellenze della tradizione italiana può indirizzarsi verso il Brunello di Montalcino, il Barberesco del Piemonte e il Chianti Classico della Toscana.
  6. 6.

    Un’enoteca a Roma per una piacevole pausa

    Un piacevole soggiorno nella Cttà Eterna non può prescindere da una pausa rigenerante in una delle tante enoteche di Roma. Che si tratti di una cena a lume di candela o di un brindisi in terrazza, le serate trascorse in un wine bar rendono ogni momento ancora più speciale. Una vacanza nella Capitale si trasforma così nell’occasione per scoprire la grande tradizione viticola regionale, italiana e internazionale.